COMBATTIMENTO


 

                                                  

 

Saper combattere non significa prevalere sull’avversario massacrandolo di botte, il combattimento è l’espressione di noi stessi: in un certo senso colui che riesce a vedere nella parte più sottile del combattimento può captare il carattere dell’avversario.

Il combattimento visto con altri occhi rispecchia l’evoluzione della nostra via: all’inizio un combattimento non è altro che un insieme di tecniche, ma con l’evoluzione interiore si entra in quella vibrazione sottile che pochi riescono a percepire. Sono come scambi di informazioni che passano da uno all’altro con l’ Universo che ci circonda.

Anche quando ci si fa male durante un combattimento bisogna capire…e vederne l’aspetto significativo che giunge a noi sotto forma di dolore, assimilarlo come un informazione per migliorare e capire cosa è successo in quel determinato momento sia a livello mentale che dentro se stessi. Dobbiamo anche selezionare i vari tipi di combattimento, dall’allenamento a quello vero, c’è una netta differenza tra i due, il primo serve a imparare e capire noi stessi e l’avversario, per cui abbiamo il tempo per appurare la situazione ed esprimerci nel migliore dei modi, mentre il combattimento vero è senza tempo, ogni tua azione viene registrata nel karma, l’azione viene ad improntare la causa effetto. Ricordatevi che siamo noi a modellare la nostra evoluzione: questo significa che se entreremo a combattere in un vero combattimento dovremo essere capaci di uscirne incolumi senza aver strappato la vita all’avversario.

Quando entra in gioco la vita non esiste più niente in quel momento, ci si deve creare il vuoto senza tempo, ogni pensiero materiale, emozione o paura, potrebbe causare danni a livello fisico, psichico e spirituale. Se scenderai sul campo di battaglia non cercare di prevedere come andrà a finire, ma immergiti nel vivo del combattimento senza esitazione, poi sarà l’Universo a farti giudice di te stesso.

Quando invece combattete in allenamento non metteteci la competizione tra di voi, ma stile di apprendimento, la competizione causa odio e invidia e nella nostra arte questi due elementi non servono a niente. Nel combattimento sono importanti l’intuito e la velocità di esecuzione più che la forza fisica, gli elementi che si dovranno perfezionare per essere un buon combattente sono, velocità, ottica, tempismo, equilibrio e sicurezza, il resto verrà da solo con la pratica sviluppata negli anni.    

 “Combattere interiormente e capire se stessi è il combattimento più importante della vita, la pace interiore è il sorriso della radice dell’anima”  

   

Energy Beauty Bar
Cumpara acum!
http://energy-beautybar.com/ro/

                                                                                                                                  FABIO ROMANO